Questo sito utilizza cookies esclusivamente tecnici di sessione o per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso.

Rette di ammissione in case di riposo

Criteri per l’attribuzione di sussidi per spese di ospitalità in case di riposo
Art. 40, 2° comma Regolamento di Attuazione allo Statuto

 

Il sussidio assistenziale di cui all’art. 40, comma 2, del Regolamento di Attuazione allo Statuto dell’Ente, è costituito dal contributo sulla spesa sostenuta dal richiedente per la retta annuale di dimora in misura non superiore al 75% della stessa retta e, comunque, per importo mensile non superiore a € 516,46.
La formazione della graduatoria delle domande di sussidio viene effettuata con criterio inversamente proporzionale all’entità del reddito complessivo dichiarato l’anno precedente dai componenti il nucleo familiare del richiedente, ammontare che non dovrà comunque essere superiore a due volte l’ammontare annuo del trattamento minimo del Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti.
A parità di requisiti si tiene conto dell’età più elevata.
La spesa sostenuta si intende essere al netto dei contributi e/o rimborsi ottenuti da altri enti pubblici o privati.
Il contributo di partecipazione della spesa è limitato ad un periodo massimo di mesi tre e può essere protratto, per ulteriori tre mesi, in casi di particolare gravità ritenuti dal Comitato Esecutivo.


DOCUMENTAZIONE
La domanda di concessione di sussidio per le spese di ospitalità, in carta semplice, deve essere inviata all’Ente, entro le scadenze del 30 aprile, 31 agosto, 30 novembre.
Alla domanda deve essere allegata la seguente documentazione, anche tramite autocertificazione per i punti a),b), c) ed f), a pena di inammissibilità:
a) certificato di stato di famiglia non antecedente a sei mesi;
b) dichiarazione del richiedente dalla quale risulti il reddito complessivo lordo del nucleo familiare conseguito nell’anno precedente alla presentazione della domanda;
c) fotocopia dell’ultima dichiarazione dei redditi ai fini IRPEF presentata dal richiedente, nonché, ove non coincidano i due soggetti, del beneficiario dell’assegno di concorso alle spese di ospitalità;
d ) dichiarazione rilasciata dalla casa di riposo o istituto dalla quale risulti la disponibilità del posto riservato, con indicazione della misura della retta annuale e di quella mensile nonché della effettiva frequenza e presenza;
e) dichiarazione di responsabilità del richiedente, resa a norma dell’art.47 del D.P.R. 445/2000, dalla quale risulti che la retta è a completo carico dello stesso e che la stessa non è in parte o integralmente rimborsata da altri enti pubblici o privati;
f) fotocopia del tesserino di codice fiscale del richiedente.