Questo sito utilizza cookies esclusivamente tecnici di sessione o per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso.

19/02/2015 Esonero contributivo per nuove assunzioni a tempo indeterminato

La Legge di stabilità 2015 riconosce ai datori di lavoro privati, con riferimento alle nuove assunzioni a tempo indeterminato (escluso l’apprendistato) effettuate dall’1/1/2015 al 31/12/2015 ed in presenza di determinati requisiti del lavoratore da assumere, l’esonero dal versamento dei contributi (esclusi quelli INAIL), per un periodo non superiore ai 36 mesi e nei limiti di un importo massimo di 8.060 Euro su base annua.

Si tratta di un esonero contributivo per tutti i datori di lavoro privati (non solo le imprese), sulle assunzioni a tempo indeterminato del 2015, fino a un massimo di 8.060 euro su base annua, che vale per tre anni. Sono esclusi i contratti di apprendistato e il lavoro domestico.

L’INPS con la circolare 17/2015 fornisce le prime indicazioni e fuga molti dubbi interpretativi attinenti all’esonero contributivo, alla cumulabilità ed incumulabilità delle agevolazioni. Il messaggio 1144 aggiunge tutti i dettagli operativi e tecnici relativi alle modalità di compilazione delle dichiarazioni contributive da parte dei datori di lavoro.