Questo sito utilizza cookies esclusivamente tecnici di sessione o per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso.

30/05/2014 Mancuso nominato nel Comitato Tecnico EURELPRO

IL PRESIDENTE MANCUSO NOMINATO NEL COMITATO TECNICO EURELPRO

Il secondo mandato presidenziale di Andrea Camporese ha portato AdEPP a un respiro europeo, culminato con la presentazione in Commissione Europea, il 9 aprile scorso, dell’Action Plan, documento che equipara PMI e professionisti come motori economici e creatori di PIL e lavoro e segna la loro pari dignità come fruitori di fondi europei.

Questo percorso ha portato AdEPP a confrontarsi e a collaborare ancor più strettamente con Eurelpro, l’associazione europea degli enti previdenziali dei professionisti, di cui, dal primo gennaio prossimo Camporese prenderà il testimone della presidenza. Ma, in realtà, ne assumerà delega già da luglio, in considerazione del semestre italiano di Presidenza del Consiglio europeo.

L’Assemblea dei Presidenti AdEPP dello scorso 29 maggio ha nominato i tre rappresentanti italiani del Comitato Tecnico di Eurelpro, tra cui il Presidente ENPAV Gianni Mancuso.

“Sono onorato ed orgoglioso che AdEPP abbia accolto la mia disponibilità – commenta Mancuso – Il comitato tecnico affianca il Governance Board costruendo e proponendo documenti e provvedimenti sulle tematiche di nostro interesse.

Si tratta, quindi, di un organo decisamente operativo, sulla scia di quell’impronta di efficacia impressa dal Presidente Camporese agli organi rappresentativi delle casse, che non possono più permettersi di essere meramente celebrativi, ma devono fornire un supporto specifico, tecnico e di alta competenza.

La tematica dei fondi europei – chiosa il Presidente dei veterinari – è un’opportunità che la categoria dei professionisti non può perdere. Ogni cassa può divenire uno sportello sul territorio, punto di riferimento per i suoi iscritti. Ma solo AdEPP può attivare quell’azione di lobby necessaria per far finalmente valere le nostre ragioni anche in Europa.”

L’Assemblea ha nominato nel Comitato anche i rappresentanti di Cassa Notari e INARCASSA.