Questo sito utilizza cookies esclusivamente tecnici di sessione o per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso.

Contributo integrativo

SOGGETTI TENUTI ALL’APPLICAZIONE

Tutti gli iscritti agli Albi professionali dei Medici Veterinari.

 

MISURA PERCENTUALE DEL CONTRIBUTO

La maggiorazione è prevista nella misura del 2% e deve essere applicata:

  • sul volume annuale di affari dichiarato ai fini dell’IVA;
  • sui corrispettivi, pur se esenti da IVA, relativi alle prestazioni professionali;
  • sui compensi percepiti nello svolgimento di attività attinente la professione veterinaria in regime di collaborazione, anche occasionale;
  • sui corrispettivi e contributi, pur se esenti da IVA, relativi alle prestazioni e certificazioni rese dai veterinari dipendenti da Enti pubblici e privati o con essi convenzionati, oltre che nei casi di collaborazione coordinata e continuativa.
  • Tale maggiorazione è ripetibile nei confronti del richiedente la prestazione.

 

MISURA DEL CONTRIBUTO MINIMO

(anno 2018)

  • € 474,00 annui
  • per coloro che si sono iscritti per la prima volta all’Albo con un’età anagrafica inferiore ai  32 anni di età, è prevista un’agevolazione per i primi 4 anni di iscrizione (48 mesi):
    • I anno (12 mesi) di iscrizione: gratuito
    • II anno (ulteriori 12 mesi) iscrizione: 33% del contributo integrativo minimo (per l’anno 2018 € 156,42)
    • III e IV anno di iscrizione (totale 24 mesi): 50% del contributo integrativo minimo (per l’anno 2018 € 237,00).

 

DEDUCIBILITA’ DEL CONTRIBUTO INTEGRATIVO

Il contributo integrativo può essere dedotto, dagli iscritti obbligatoriamente all’Ente, per la parte che rimane a carico del contribuente.