Questo sito utilizza cookies esclusivamente tecnici di sessione o per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso.

2016 – Monitoraggio periodico ALM


Il Modello di Gestione del Patrimonio, all’art. 3.1.2, prevede che con cadenza triennale venga sviluppata un’analisi di ALM finalizzata all’identificazione dell’asset allocation strategica valida per il successivo triennio.

Gli aspetti cruciali evidenziati dal rapporto ALM rispetto all’ultima elaborazione effettuata sono:
  1. L’Enpav denota livelli di equilibrio pressoché inalterati rispetto alle ultime analisi. In particolare, il funding ratio atteso a 50 anni si mantiene ampiamente positivo.
  2. Rispetto alle analisi precedenti, il funding ratio atteso a 50 anni è sceso da 1,24 a 1,167. Tale risultato è riconducibile al fatto che a seguito della sensibile riduzione dei tassi di interesse, è stato necessario rivedere al ribasso le aspettative di rendimento dei mercati obbligazionari. Pertanto, la riduzione del funding ratio non è in alcun modo riconducibile ad eventi interni al portafoglio dell’Ente, ma è riconducibile alle minori aspettative sui rendimenti futuri del patrimonio. Da evidenziare che il funding ratio è sufficientemente distante da 1.
  3. Per effetto della sensibile riduzione dei tassi di interesse dell'area euro e della necessità di assicurare rendimenti del patrimonio adeguati, è stata valutata la necessità di accrescere (seppur in modo moderato) il rischio del portafoglio strategico, portandolo da una volatilità annua del 4,33% (ultima AAS) al 5,11%. Con questo incremento è attendibile mantenere l'obiettivo di rendimento annuo nell'ordine del 4% (esattamente 3,98% contro il 4,11% della precedente Asset Allocation Strategica).


Allegati:
Scarica questo file (Rapporto ALM.pdf)Rapporto ALM