Questo sito utilizza cookies esclusivamente tecnici di sessione o per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso.

05/02/2014 Slittamento termine POS

C’è notevole incertezza sugli obblighi relativi all’obbligatorietà per i professionisti di accettare pagamenti tramite POS.

Sicuro è lo slittamento dell’entrata in vigore del decreto relativo, ma non è certa la nuova data di scadenza.

Lo scorso 28 gennaio sono stati approvati in Commissione Affari Costituzionali due emendamenti identici, che posticipano l’entrata in vigore dell’obbligo al 30 giugno 2015.

Ma il Sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento De Camillis ha specificato che il Governo ha dato parere favorevole al posticipo solo fino al 30 giugno 2014.

Sono anche circolate diverse versioni del testo dello schema di decreto. Bisognerà, quindi, aspettare la versione definitiva del Decreto Milleproroghe per essere sicuri delle scadenze normative.

31/01/2014 Credito ai professionisti – Siglato l'accordo tra ENPAV e FIDIPROF

 

Il Presidente della Cassa dei Medici Veterinari, dott. Gianni Mancuso, annuncia con soddisfazione l’adesione ai due consorzi fidi, Nord e Centro Sud.

Enpav è il primo soggetto collettivo che partecipa ai FIDIPROF ed interviene con un primo stanziamento di 100.000 euro su cui verrà costruita una leva 1 a 16 che genererà garanzie per crediti fino alla somma di 1,6 milioni di euro.

A poco più di un anno dalla partenza dei fidi per i professionisti, i veterinari potranno rivolgersi, oltre che al fondo di garanzia generale, ad un fondo specificatamente dedicato alle loro esigenze.

Le principali finalità di questo strumento di garanzia sono:

  • Accesso agevolato al credito
  • Disponibilità di prodotti finanziari ad hoc
  • Tassi di interesse concordati
  • Accesso a garanzie agevolate

 

Nelle prossime settimane Enpav comunicherà le modalità operative necessarie per accedere a questa nuova forma di credito.

 

27/01/2014 Pos obbligatorio per i professionisti

A decorrere dal 1° gennaio 2014, i soggetti che effettuano l’attività di vendita di prodotti o prestazioni di servizi, anche di natura professionale, sono tenuti ad accettare pagamenti effettuati tramite carte di debito.

L’utilizzo del pagamento elettronico diviene obbligatorio sopra la soglia di pagamento di 30 euro e per chi ha denunciato ricavi superiori a 200.000 euro.

Sarà inoltre necessario dotarsi di un apparecchio mobile, in quanto è necessario assicurare la possibilità di pagamento POS ai clienti anche al di fuori della propria struttura.

27/01/2014 Elenco pubblico degli indirizzi PEC

L’Ini Pec è l’elenco pubblico di indirizzi PEC, liberamente consultabile sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

L’elenco comprende gli indirizzi PEC registrati presso il Registro delle Imprese delle Camere di Commercio e presso gli Ordini e i Collegi professionali.

Dall’elenco sono esclusi tutti gli indirizzi in formato CEC PAC dominio@postacertificata.gov.it , comunicati  dagli Ordini e dai Collegi professionali, che ne hanno dotato gratuitamente tutti i professionisti.

La motivazione addotta è che gli indirizzi CEC PAC, una volta inseriti nell’elenco Ini Pec, sarebbero consultabili da altri soggetti, oltre a quelli che la legge indica come gli unici titolati a consultare l’elenco degli indirizzi CEC PAC (ovvero la sola Pubblica Amministrazione).

Per essere inseriti nell’elenco Ini Pec, i professionisti dovrebbero quindi aprire un’ulteriore casella PEC a pagamento.

Sottocategorie