Questo sito utilizza cookies esclusivamente tecnici di sessione o per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso.

Emergenza Covid-19 Prestiti agevolati per chi ha subito una riduzione di reddito


Da oggi, è possibile presentare la domanda per accedere ai “Prestiti riduzione reddito Covid – 19” deliberati dal Consiglio di Amministrazione dell’Enpav

Le domande devono essere presentate entro le seguenti 3 scadenze:
30 maggio, 30 giugno, 30 settembre 2020.

Come inviare il modulo di domanda
  • tramite email: enpav@enpav.it
  • tramite posta certificata: enpav@pec.it
  • tramite posta ordinaria o raccomandata: Via Castelfidardo, 41 – 00185 ROMA


Importi

È possibile richiedere un importo pari al 50% del reddito professionale dichiarato nel Modello1/2019, con un minimo richiedibile di € 3.000,00 ed un massimo di € 10.000,00.

Ad esempio, se il reddito professionale dichiarato nel Modello1 2019 è pari a € 15.000,00, l’importo massimo che può essere richiesto è di € 7.500,00.

Se il 50% del reddito professionale dichiarato nel Modello1 2019 è inferiore a € 3.000,00, l’importo richiedibile è comunque pari a € 3.000,00.

Requisiti
  • esercizio esclusivo della libera professione e non avere un altro prestito Enpav in atto
  • regolarità della posizione iscrittiva e contributiva
  • non titolarità di pensione Enpav
  • riduzione del reddito professionale nel primo quadrimestre del 2020 pari o superiore al 30% rispetto al primo quadrimestre del 2019. A tal fine il reddito è individuato secondo il principio di cassa ossia come differenza tra ricavi e compensi percepiti e le spese sostenute nell’esercizio dell’attività.


Caratteristiche
  • Tasso di interesse fisso agevolato dello 0,75%
  • Durata massima 7 anni
  • Pagamento della prima rata posticipato di 24 mesi dalla stipula del contratto in forma di scrittura privata
  • Rate trimestrali.


Cosa allegare
  • copia del documento d’identità del richiedente
  • copia del documento d’identità del terzo garante
  • se il garante è un dipendente, copia dell’ultima busta paga e dell’ultima dichiarazione dei redditi o CU (certificazione unica)
  • se il garante è un libero professionista, copia della dichiarazione dei redditi degli ultimi 3 anni


Graduatoria

La graduatoria è redatta principalmente sulla base dei seguenti parametri:
  • Gravità dell’emergenza sanitaria relativa alla diffusione del Covid 19 nel territorio nazionale. Viene attribuito un punteggio maggiore alle Regioni in cui la diffusione del contagio è stata più grave.
  • Carico familiare
  • Anzianità di iscrizione all’Enpav