Questo sito utilizza cookies esclusivamente tecnici di sessione o per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso.

Cumulo gratuito: è stata firmata la convenzione ENPAV/INPS

Ha vinto il senso di responsabilità, nell’interesse dei professionisti.

Casse e INPS hanno trovato l’accordo sulla convenzione che regola la procedura per l’erogazione delle pensioni in regime di cumulo.

ENPAV ha firmato il 29 marzo la Convenzione con INPS, atto necessario per dare seguito alle domande di cumulo presentate dagli iscritti e alla liquidazione della relativa pensione.

Questo permetterà finalmente la liquidazione delle pensioni dei professionisti che avevano fatto richiesta di cumulo e attendevano lo sblocco della trattativa.

La dibattuta questione della suddivisone delle spese amministrative, che aveva impantanato le trattative, è stata espunta dalla Convenzione e rimandata a un tavolo tecnico che definirà la questione a 90 giorni dalla firma.

“Era per noi fondamentale che i nostri iscritti non subissero i costi e gli ulteriori ritardi di una discussione che coinvolgeva le Casse e l’INPS già da troppo tempo. – spiega il Presidente Mancuso – Le Casse rimangono ferme nella loro convinzione di non dover contribuire al costo di una procedura che è propria dell’INPS e per cui non deve ricevere ulteriori finanziamenti, soprattutto non prelevati dai soldi versati dai professionisti ai loro enti privatizzati.”

Sul sito dell’Ente (www.enpav.it), nella sezione “Prestazioni”, sono disponibili le indicazioni operative riguardanti il cumulo (menù informazioni) e il modello di domanda (menù modulistica).