Questo sito utilizza cookies esclusivamente tecnici di sessione o per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso.

Assemblea Nazionale dei Delegati del 27 giugno 2020

Assemblea Nazionale dei Delegati del 27 giugno 2020

Comunicato

 

Il giorno 27 giugno si è svolta l’Assemblea Nazionale dei Delegati in modalità videoconferenza, come impongono le attuali misure di contenimento per il contagio sanitario a causa del Covid.

In apertura di Assemblea, così come preannunciato durante la pre-Assemblea del giorno precedente, il Presidente ha informato che il Consiglio di Amministrazione, riunitosi nel pomeriggio di giovedì 25 giugno, aveva deciso di rinviare la trattazione dei punti relativi alle proposte di modifica allo Statuto Enpav ed al Regolamento per l’elezione dei componenti del Consiglio di Amministrazione e dei Sindaci elettivi, che erano all’ordine del giorno dell’Assemblea.

La decisione è maturata, avendo colto da una parte dei Delegati, l’esigenza di trattare le tematiche in argomento in una riunione da svolgersi in presenza, eventualità questa che non sarebbe stata possibile ad oggi. Pertanto, compatibilmente con l’evoluzione dell’emergenza pandemica, nelle prossime settimane si terrà a Roma in presenza un’Assemblea monotematica sulla riforma del sistema elettorale.

L’Assemblea è poi proseguita con la presentazione dei risultati del Bilancio di Esercizio 2019 e dell’andamento degli investimenti nel comparto mobiliare ed immobiliare.

Il Bilancio ha prodotto un risultato molto positivo, come si può rilevare dall’utile che è cresciuto del 34% rispetto al 2018 e si è attestato su 60.715.000 Euro.

Il patrimonio complessivo si attesta a Euro 823 milioni, in crescita di oltre il 9% rispetto a quello del 2018.

La gestione contributi evidenzia una crescita netta pari al 6,83% (+ € 7.144.187), a fronte dell’incremento del 8,33% registrato sul fronte delle prestazioni.

Stabile sia il rapporto tra iscritti e pensionati, superiore a 4 iscritti per pensionato, sia l’indice di copertura della spesa previdenziale che è pari a 2,63.

L’Enpav è riuscito a sfruttare il trend positivo dei mercati realizzando un rendimento a valori di mercato del 10.38% per il comparto mobiliare e del 5,23% per il comparto immobiliare.

Il Bilancio è stato approvato a maggioranza dei presenti.

Sono state altresì approvate a maggioranza variazioni riguardanti il Bilancio Preventivo 2020 per complessivi 665.000 Euro, di cui 605.000 conseguenti all’emergenza Covid.

Infine sono state recepite osservazioni ministeriali riguardanti l’approvazione di due nuovi Regolamenti approvati dall’Assemblea di novembre 2019 inerenti l’introduzione dei due nuovi istituti dell’Indennità per morte prematura e Borse di Specializzazione e Master post-laurea.

Roma, 27 giugno 2020

 

Question Time con ENPAV


Giovedì 11 giugno, alle ore 18:00, il Presidente Gianni Mancuso e il Direttore Generale Giovanna Lamarca risponderanno in diretta streaming al Question Time “Incontro con ENPAV” sulle misure straordinarie deliberate dall'Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza Veterinaria per far fronte all'emergenza Covid-19. Il Question Time sarà trasmesso dalla piattaforma streaming di EV-Eventi Veterinari.

Gli argomenti saranno introdotti dal Presidente ANMVI Marco Melosi. Nel contesto dell’emergenza pandemica, l'ENPAV ha approvato alcune delibere di portata straordinaria e il Governo, per la prima volta dal Dopoguerra, sostiene finanziariamente il reddito dei professionisti iscritti alle Casse. La partecipazione è libera per i Medici Veterinari.

Le domande che i Medici Veterinari potranno inviare via chat saranno rivolte ai relatori da Jacopo Magnanini, Delegato Enpav di Genova.

In arrivo i 600 Euro per il mese di aprile. Per maggio si deve aspettare un nuovo provvedimento.


Chi ha ricevuto i 600 Euro nel mese di marzo, non deve presentare una nuova domanda; il versamento per il mese di aprile avviene in automatico.

Tutti gli altri, a partire dalle ore 14 dell’8 giugno e fino all’8 luglio, dovranno fare domanda all’Enpav accedendo all’Area Iscritti, nella sezione Domande online – Invio – Indennità 600 Euro.

Ampliata per questa nuova tornata di bonus aprile la platea dei beneficiari. Rispetto al bonus di marzo, è stato eliminato il requisito dell’iscrizione in via esclusiva ad una cassa previdenziale.

Resta confermata l’incompatibilità per chi è titolare di pensione e per chi è titolare di un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato. Anche i requisiti reddituali sono gli stessi previsti per il Bonus di marzo, ma riferiti stavolta al solo reddito professionale.

Anche i giovani iscritti all’Enpav entro il mese di febbraio 2020, potranno richiedere il Bonus per il mese di aprile, purché non abbiano conseguito redditi superiori a 50.000 Euro negli anni 2019 e 2020.

Decreto Rilancio: Bonus 600 Euro per i mesi di aprile e maggio


Pubblicato il tanto atteso Decreto Rilancio che ha esteso anche ai mesi di aprile e maggio il bonus dei 600 Euro per i professionisti iscritti alle Casse di previdenza private.

Siamo ora in attesa del Decreto Interministeriale attuativo che dovrebbe dare le ulteriori indicazioni necessarie per accedere al Bonus per i mesi di aprile e maggio.

Ogni aggiornamento sarà comunicato tempestivamente attraverso i nostri canali informativi. Chiediamo di attendere specifiche indicazioni da parte dell’Ente e di non inviare email con richieste sulle modalità di presentazione della richiesta dell’indennità Covid-19 per i mesi di aprile e maggio.

Il Decreto Rilancio prevede che ai fini del riconoscimento del Bonus, i richiedenti non devono trovarsi in alcuna delle seguenti condizioni alla data di presentazione della domanda:
  • essere titolari di contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato
  • essere titolari di pensione.

Resta dunque confermata l’incumulabilità del Bonus con qualsiasi trattamento pensionistico, fatta eccezione per l’assegno ordinario di invalidità erogato da INPS.

22 maggio 2020